IL 19 LUGLIO LE ELEZIONI DEI COMPONENTI IL CDD DI BOLOGNA PER IL QUADRIENNIO 2019-2022

Si svolgeranno il 19 luglio 2018 presso le sedi dei nove Consigli degli Ordini degli Avvocati del Distretto di Corte d’Appello di Bologna le elezioni dei componenti del Consiglio Distrettuale di Disciplina di Bologna che resterà in carica per il quadriennio 2019-2022. Ciascuno dei Consigli degli Ordini di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Ravenna e Rimini eleggerà un numero di Consiglieri pari ad 1/3 dei propri componenti, approssimato per difetto.

L’elettorato passivo nelle elezioni presso ciascuno dei nove Ordini è attribuito esclusivamente agli avvocati iscritti all’Albo tenuto dallo stesso Consiglio dell’Ordine che, entro le ore 14 del quindicesimo giorno non festivo antecedente alla data del 19 luglio – e quindi entro le ore 14.00 del 4 luglio 2018 – abbiano presentato la loro candidatura a mezzo dichiarazione scritta depositata presso il Consiglio dell’Ordine di appartenenza. Ogni candidatura dovrà essere accompagnata dall’autocertificazione relativa al possesso dei requisiti di eleggibilità ed all’assenza delle cause ostative previste dall’art. 4 comma 5 del Regolamento del CNF n. 1/2014.

Possono candidarsi gli avvocati che non abbiamo subito sanzioni disciplinari definitive superiori a quella dell’avvertimento; non abbiano riportato, nei cinque anni precedenti, condanne ancorché non definitive ad una sanzione disciplinare più grave dell’avvertimento; non abbiano subito, nel termine di cui sopra, condanne anche non definitive per reati non colposi; non siano sottoposti ad esecuzione di pene detentive, di misure di sicurezza cautelari o interdittive; non abbiano riportato condanne per i reati di cui all’art. 51, comma 3-bis cpp e per quelli di cui agli art.li 372, 373, 374, 374-bis, 377, 377-bis, 380 e 381 cp; abbiano maturato un’anzianità di iscrizione all’Albo degli avvocati di almeno 5 anni.

La carica di Consigliere del Consiglio Distrettuale di Disciplina è incompatibile con quella di Consigliere dell’Ordine degli Avvocati o di Consigliere del Consiglio Nazionale Forense. Non possono essere eletti membri di un Consiglio Distrettuale di Disciplina gli avvocati componenti della commissione per l’esame di Stato, nelle elezioni immediatamente successive alla data di cessazione dell’incarico ricoperto. L’eletto che viene a trovarsi in condizione di incompatibilità deve optare per una delle cariche entro trenta giorni dalla proclamazione. Nel caso in cui non vi provveda, decade automaticamente dall’incarico assunto in precedenza.